Il Migliaccio with love ;-)


With love…., non è perchè oggi è San Valentino, o meglio, lo è, ma è uno scherzetto in quanto il migliaccio è un dolce tipico napoletano che si fa a carnevale ;-)
Dopo le castagnole umbre, per la “par condicio”, non potevo non fare il migliaccio napoletano di cui vado matta.
E’ un dolce molto compatto che si fa con il semolino e la ricotta, è semplicissimo ma molto gustoso e per me rappresenta il dolce di carnevale in assoluto più di ogni altro dolcetto fritto.
La ricetta è di mia mamma, of course, alla quale si possono aggiungere 200 gr di canditi, io li ho omessi come del resto faceva anche lei, e sostituire l’essenza di fior d’arancio con un liquore profumato a piacere.
Ultima nota alla ricetta è che nonostante l’abbia dimezzata rispetto all’originale mi è avanzato un pò di composto che in parte ho spudoratamente leccato con le dita e in parte ho cotto in uno stampino da muffin ;-)
Per il resto in quanto a San Valentino non ho molto da dire, è sempre stata una festa poco sentita per me :-) perciò passo la parola ad altri!


MIGLIACCIO WITH LOVE

cucchiaino50x50 Per una teglia da crostata da 30 cm di diametro.

250 gr di semolino di grano duro
300 gr di zucchero
250 gr di ricotta
1 litro di latte intero
4 uova
50 gr di burro + quello che occorre per imburrare la teglia
la scorza grattugiata di un limone non trattato
2 cucchiai di essenza di fior d’arancio
1 cucchiaino di vaniglia in polvere (o i semini di mezza bacca)
1 pizzico di sal
e

Riscaldare il latte in una pentola capiente a fuoco medio. Prima che bolla, versare il semolino un po’ alla volta mescolando di continuo, quando si comincia a rapprendere e comincia a fare le bolle togliere dal fuoco. Aggiungere il burro, lo zucchero, le uova sbattute, la ricotta precedentemente schiacciata con una forchetta e amalgamare bene il tutto fino a che il composto risulterà omogeneo. Aggiungere i restanti aromi: la scorza di limone grattugiata, il sale, la vaniglia e l’essenza di fior d’arancio. Mescolare il tutto e versare in una teglia imburrata. Cuocere a 190° per un ora, in superficie si dovrà formare una crosticina marrone. Lasciare raffreddare completamente e lasciare riposare 10-12 ore prima di servire.



Migliaccio: tipical napoletan sweet of carnival



migliaccio2

cucchiaino50x50 For a 30 cm of diameter baking tin.

250 gr of durum wheat semolina
300 gr sugar
250 gr ricotta cheese
1 liter of milk
4 eggs
50 g butter + butter what is needed to the mold
the grated zest of one organic lemon
2 tablespoons orange flower essence
1 teaspoon vanilla powder (or half seeds berry)
1 pinch of salt


Heat the milk in a large pot over medium heat. Before to boil, pour the semolina a bit at a time, stirring constantly, when it starts to coagulate and starts to bubble remove from heat. Add the butter, sugar, beaten eggs, ricotta previously crushed with a fork and mix everything well until the mixture will be homogeneous. Add the remaining spices: grated lemon zest, salt, vanilla and orange flower essence. Mix together and pour into a buttered pan. Bake at 190 ° for one hour, on the surface it will form a crispy brown. Allow to cool completely and let rest 10-12 hours before serving.




Cestini di ricotta e ciliegie


cestini di ricotta e ciliegie
Eccoci qua “the day after the elections”, tanto attese e discusse, ma si sa, dopo il polverone tra qualche ora si torna alla routine di sempre in cui vi propongo delle crostatine simpatiche ed energetiche.
Devo fare una precisazione alla ricetta, le dosi che indico per la pasta frolla sono abbondanti, a me ne è avanzata un pò, che ho utilizzato per fare dei biscottini da colazione. E poi le mie ciliegie erano molto mature per cui nella caramellizzazione si sono un po ammosciate :-( bastava tenerle sul fuoco 2 minutini in meno, ma mi sono sfuggite, pazienza! Buona giornata a tutti!

Ingredienti
Per circa 15 cestini
Impasto
280 gr di farina “00”
80 gr di farina di mandorle
120 gr di zucchero
100 gr di burro
2 uova
la scorza grattugiata di mezzo limone
1 pizzico di sale
2 cucchiaini di lievito per dolci
Farcitura
300 gr di ricotta di pecora
80 gr di zucchero a velo
1 cucchiaio di Limoncello
50 gr di ciliegie
2 cucchiai di zucchero

Versare sulla spianatoia la farina setacciata con il lievito, unire la farina di mandorle, lo zucchero, le uova, la scorza grattugiata del limone, un pizzico di sale e il burro ammorbidito a temperatura ambiente. Lavorate il tutto fino a formare un composto omogeneo. Avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e fatelo riposare in frigo per 30 minuti. Stendere la pasta con il mattarello fino a formare una sfoglia di 3 mm di spessore, ritagliare dei cerchi di 8 cm di diametro e rivestire gli stampini precedentemente imburrati. Fare dei fori sulla base con i rebbi di una forchetta, ricoprire gli stampini con la carta stagnola e versarci sopra dei ceci o fagioli. Cuocere a forno preriscaldato a 180° per 15 minuti, togliere la carta stagnola e lasciare cuocere per altri 4-5 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare i cestini su una gratella. A parte lavorare a crema la ricotta con lo zucchero a velo e il limoncello. Fare caramellare in una padella antiaderente 2 cucchiai di zucchero con un cucchiaio di acqua, versare le ciliegie snocciolate e cuocere per 3-4 minuti, lasciare raffreddare. Mettere la crema di ricotta in un sac a poche e riempire i cestini, infine decorare con le ciliegie caramellate.

Scarica il PDF della ricetta

englishlogo


Cherries and ricotta tarts

cherries-and-ricotta-tarts21

Ingredients
For about 15 tarts
Dough
280 gr of white flour
80 gr almond flour
120 gr sugar
100 gr butter
2 eggs
grated rind of half lemon
1 pinch of salt
2 teaspoons of yeast cake
Stuffing
300 gr of ricotta
80 gr of icing sugar
1 tablespoon of Limoncello
350 gr of cherries
2 tablespoons of sugar

Pour on pastry board the flour sifted with yeast, add the almond flour, sugar, eggs, the grated rind of lemon, a pinch of salt and butter softened at room temperature and work to form a homogeneous compound. Wrap the dough in cling film and let rest in refrigerator for 30 minutes. Roll out the dough with a rolling pin to form a sheet of 3 mm thick, cut circles of 8 cm in diameter and be of the previously butter molds. Make holes on the base with a fork, cover the molds with aluminum foil and pour over the chickpeas or beans. Bake in preheated oven at 180 degrees for 15 minutes, remove the aluminum foil and cook for another 4-5 minutes. Take out of the oven and cool tarts on a grill. Work together ricotta, icing sugar and limoncello untill you get a cream. Caramelise in a frying pan 2 tablespoons of sugar with a tablespoon of water, pour the stoned cherries and cook for 3-4 minutes, leave to cool. Put the cream cheese in a sac a poche and fill the tarts, decorate with cherries caramelized.

Download the PDF recipe