challah a 7 capi


Il pane ebraico consumato tradizionalmente durante lo shabbat, la festa del riposo, che è osservata dagli ebrei dal tramonto del venerdì al tramonto del sabato.
E’ un pane semplice, semidolce, noi lo mangiamo a colazione con sopra spalmato di tutto.
Dopo la prima prova fatta con la farina zero come prevede la tradizione l’ho preparata con una farina di tipo 1 delicata e con lievito madre.
Se andate sul mio profilo di instagram @antonellapastamadre trovate il reel che vi aiuterà nella formatura anche se ho cercato di descrivervi al meglio tutto nel procedimento!

20210426_112415-1

Challah a 7 capi

cucchiaino50x50 Per una challah da circa 800 g


500 g farina bio semintegrale di tipo 1
250 g di acqua
100 g di pasta madre solida rinfrescata a 3 ore
50 g di zucchero
50 g di olio di semi di girasole
8 g di sale

Finitura
1 tuorlo
semi di sesamo per guarnire

La sera prima preparare l’impasto . Mettere la pasta madre in una terrina capiente, aggiungere l’acqua tiepida e con una forchetta o con la mano sciogliere bene finché non sia tutto liquido. Aggiungere lo zucchero e la farina e cominciare ad impastare fino a che il composto risulti liscio ed omogeneo. Aggiungere l’olio e continuare a lavorare fino a che sia assorbito tutto dall’impasto.
Se avete una planetaria vi faciliterà il lavoro visto che è un impasto abbastanza sodo, la fase dell’impasto comunque a mano dura circa 10 minuti e a macchina 5 o 6 alla media velocità. Formare una palla, coprire con pellicola trasparente e lasciare lievitare per 2 ore dopodiché riporre in frigorifero per 8-10 ore.
Togliere l’impasto dal frigorifero e lasciare acclimatare per mezz’ora, quindi spezzare l’impasto in 7 parti uguali e formare dei filoncini non troppo sottile mi raccomando le lunghezze tutte uguali. Poi:

– disporre come nel video i filoncini davanti a voi nel senso della lunghezza e chiudere tutti i capi all’estremità superiore;
– per prima cosa fare un gruppetto da 4 capi a destra e un gruppetto da 3 capi alla vostra sinistra;
– nel gruppetto da 4 alzate i due capi più interni con la mano sinistra, mentre con la destra fate passare sotto il capo più esterno;
– quest’ultimo andrà a comporre alla vostra sinistra un nuovo gruppetto da 4;
– procedere allo stesso modo anche nel gruppetto di sinistra e quindi sollevare con la mano destra i 2 capi più interni e con la mano sinistra prendere l’ultimo capo all’esterno e farlo passare sotto e posizionarlo nel gruppo di destra formando un nuovo gruppo a 4 capi,
– ripetere i passaggi dei punti n.5 e n.7 fino alla fine;
– chiudere e sistemare sotto le punte da ambo le estremità;
– mettere a lievitare su una teglia rivestita di carta da forno.

Lasciare lievitare per 3 ore o comunque fino al raddoppio del volume e quindi spennellare il tuorlo sbattuto e spolverare con semi di sesamo. Cuocere in forno statico e preriscaldato per 30-35 minuti a 190 °C dopodiché sfornare e lasciare raffreddare completamente su di una griglia prima di servire.